fr French
I PROFESSIONISTI DEL TURISMO BRITANNICO INVITANO A VISITARE IL MAROCCO

I PROFESSIONISTI DEL TURISMO BRITANNICO INVITANO A VISITARE IL MAROCCO

I professionisti del turismo britannico, in un viaggio alla scoperta del Marocco, hanno invitato i loro concittadini a visitare il Regno, un paese che ha una moltitudine di risorse e importanti attrazioni turistiche, e dove le misure sanitarie preventive sono scrupolosamente rispettate.

"Ai miei clienti, ai miei amici e alla mia famiglia, direi: venite a visitare il Marocco, un paese bellissimo con paesaggi vari, persone così accoglienti e generose, città affascinanti, una scena culturale molto ricca e una cucina squisita" , ha dichiarato Shara Smith, dell'agenzia di viaggi "Travel Counselors Ltd", parte di un gruppo di professionisti del turismo britannico, in visita di familiarizzazione in Marocco, nell'ambito di un Eductour organizzato dall'Ufficio Ufficio nazionale marocchino del turismo (ONMT).

“Una volta tornato in Gran Bretagna, devo osservare un periodo di isolamento. Non mi dà fastidio ... Cosa sono 14 giorni a casa rispetto alla bellezza del Marocco, al suo sole splendente e al calore della sua gente?! ", Ha continuato in una dichiarazione al MAP, in margine di un viaggio che ha permesso agli agenti di viaggio britannici di scoprire lo splendore e la magia di Marrakech, Essaouira e il deserto di Agafay (intorno alla città ocra).

Per quanto riguarda le misure sanitarie e preventive messe in atto per arginare la diffusione della pandemia del nuovo coronavirus (Covid-19), Shara Smith ha sottolineato che queste misure "sono perfettamente rispettate per sentirsi al sicuro", dicendosi particolarmente "felicissima" vedere persone che indossano le loro maschere protettive sia dentro che fuori.

“È interessante quanto ci teniamo alla sicurezza sanitaria qui. I disinfettanti e le maschere protettive sono disponibili ovunque andiamo e le misurazioni della temperatura vengono effettuate ogni volta che passiamo attraverso una porta ", ha osservato questo professionista di" Travel Counselors Ltd ", un'agenzia di viaggi con una forte presenza nel Regno Unito. , Irlanda, Paesi Bassi, Belgio, Sud Africa, Australia ed Emirati Arabi Uniti.

Stessa storia con Helen Youngman, di "360 Private Traveller", un'agenzia di viaggi specializzata in turismo di lusso, che si è detta colpita dalla bellezza dei paesaggi, dalla gentilezza dei marocchini e dalla commovente e ricca storia del Regno.

"Raccomanderò ai turisti britannici di visitare il Marocco, un paese dove la generosità e l'ospitalità fanno parte del DNA della sua gente", ha continuato, aggiungendo che "l'accoglienza che abbiamo ricevuto qui è molto speciale e molto caldo ”.

"Il Marocco è la destinazione perfetta per tutti: dai viaggiatori singoli in cerca di avventura che arrivano alle famiglie ... Con molte cose belle da offrire: un'esperienza culinaria secolare, una scena culturale ricca e varia e paesaggi pittoresco ", ha detto Helen Youngman, che ha detto di essere" felice "di fare il suo primo viaggio all'estero da febbraio.

Ha inoltre evidenziato le misure sanitarie e preventive messe in atto per frenare la diffusione della pandemia, affermando che tali misure "vengono prese e osservate molto seriamente, ma in maniera rilassata".

Da parte sua, Sara Belehri, responsabile vendite di Google-Londra, ha invitato molti turisti britannici a venire a scoprire di nuovo il Marocco "dove tutto è pronto per accogliervi e regalarvi un'esperienza unica" dopo mesi di chiusura dei negozi. confini a causa della pandemia, ha detto.

Ha detto che oltre il 66% dei britannici ha intenzione di andare in vacanza, leggermente al di sopra della media europea (64%). "Il Marocco, uno dei paesi più belli del mondo, è noto per la sua ospitalità e la sua cultura della condivisione", ha osservato, aggiungendo che la destinazione Marocco "ha tutte le carte in regola per tornare più forte dopo. l'apertura delle frontiere. A breve sarà operata una riapertura delle frontiere, che lei spera ”.

Sara Belehri si è inoltre detta molto commossa per le misure sanitarie adottate dalle autorità marocchine. "Tutte le misure sanitarie e preventive sono estremamente ben rispettate ovunque", ha detto, aggiungendo che si sente "molto più sicura in Marocco".

Nell'ambito del piano nazionale di ripresa del turismo, il viaggio di familiarizzazione (18-21 ottobre) per gli agenti di viaggio (direttori di agenzie e decisori specializzati in viaggi di lusso) dal mercato britannico , mette in contatto i creatori dell'esperienza marocchina con professionisti britannici, per aggiornare e approfondire la loro conoscenza della destinazione marocchina e far loro scoprire le nuove infrastrutture messe al servizio del turismo.

Questo viaggio di familiarizzazione in Marocco, che ha beneficiato della copertura dei media britannici, ha anche permesso agli agenti di viaggio di scoprire destinazioni meridionali e, allo stesso tempo, rassicurarli sul protocollo di sicurezza sanitaria applicato in Marocco da un in generale, e all'interno delle infrastrutture turistiche, sia a Marrakech che a Essaouira, in particolare.

Il mercato britannico, secondo per pernottamenti in Marocco, riveste un'importanza strategica, soprattutto perché gli inglesi sono frequenti viaggiatori e spendaccioni. Infatti, 66 milioni di pacchetti di viaggio vengono venduti ogni anno nel Regno Unito.

Secondo i dati dell'Osservatorio del turismo, il numero di turisti britannici è aumentato e diminuito nel corso degli anni. È aumentato notevolmente, da 252.945 nel 2009 a 504.475 alla fine del 2015, con un tasso di crescita medio annuo (AAGR) del 12.19% in questo periodo.

Dopo un calo del 9% nel 2016, il mercato britannico ha registrato una ripresa con un aumento degli arrivi del 6% nel 2017, ovvero 486.262 turisti, che rappresentano l'8.3% del totale dei turisti in Marocco. Con rispettive quote di mercato del 55% e del 35%, Marrakech e Agadir sono state le destinazioni più popolari per i turisti britannici nel 2017, indica la stessa fonte.

Fonte: Le360.ma